Dal 1° gennaio 2022 scattano le nuove soglie di rilevanza comunitaria

Normativa

01 dicembre 2021|di Dott.ssa Piera Franceschini

Pubblicati sulla GUCE L 398 del 11 novembre 2021 i regolamenti delegati della Commissione Europea che, con cadenza biennale, dispongono la rideterminazione delle soglie al di sopra delle quali ciascuno Stato Membro è obbligato ad attivare una procedura di rilevanza comunitaria per l'aggiudicazione di un contratto pubblico.

Le nuove soglie di rilevanza comunitaria per gli appalti e le concessioni di lavori, servizi e forniture nei settori ordinari e speciali scatteranno dal 1° gennaio 2022 ed andranno a modificare, per i prossimi due anni, i commi 1 e 2 dell'art. 35 del Codice; eccole riassunte in tabella:

SETTORI ORDINARI

SOGLIA FINO AL 31.12.2021

NUOVA SOGLIA DAL 01.01.2022

Appalti di lavori e concessioni

€ 5.350.000,00

€ 5.382.000,00

Appalti di servizi e forniture di cui alla lett. b) del comma 1 dell'art. 35

€ 139.000,00

€ 140.000,00

Appalti di servizi e forniture i cui alla lett. c) del comma 1 dell'art. 35

€ 214.000,00

€ 215.000,00

 

SETTORI SPECIALI

 

SOGLIA FINO AL 31.12.2021

NUOVA SOGLIA DAL 01.01.2022

Appalti di lavori e concessioni

€ 5.350.000,00

€ 5.382.000,00

Appalti di servizi e forniture

€ 428.000,00

€ 431.000,00

 

Restano invece invariate le soglie di € 750.000,00 (settori ordinari) e di € 1.000.000,00 (settori speciali) per i servizi di cui all'Allegato IX (art. 35 co. 1 lett. d) e co. 2 lett. c).