images

Considerate le modifiche introdotte dal Decreto Correttivo all’art. 192 del codice dei contratti pubblici che regola il regime speciale degli affidamenti alle società in house, ANAC, con il Comunicato del Presidente del 10 maggio 2017, ha disposto la proroga del termine dopo il quale le Amministrazioni interessate potranno inviare all’Autorità le domande di iscrizione nell’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house al 15 settembre 2017.

Come precisato al punto 9.2 delle Linee Guida ANAC n. 7, tale termine era stato inizialmente fissato a 90 giorni dall’entrata in vigore delle Linee Guida stesse, vale a dire al 27 giugno 2017 (vedi per maggiori approfondimenti l’articolo pubblicato sul nostro sito).

E’ importante ribadire come l’invio della domanda di iscrizione all’Elenco (che ora potrà avvenire a partire dal prossimo 15 settembre) costituisce presupposto legittimante per tutti gli affidamenti effettuati a società in house successivi a questa nuova data. Nelle more le Amministrazioni potranno ancora disporre affidamenti a proprie società in house, sempre nel rispetto dei principi previsti dal D.Lgs. 50/2016.

Leggi il testo integrale del Comunicato del Presidente di ANAC del 10 maggio 2017.